Alle «Cornelle» ci sono tre leoni bianchi

Alle «Cornelle» ci sono tre leoni bianchi

Alle «Cornelle» di Valbrembo sono arrivati tre leoni bianchi. Si tratta di una specie rarissima (solo 200 esemplari in tutto il mondo) e dal 19 novembre nel parco faunistico si possono ammirare due esemplari femmine e un maschio, di quattro e cinque anni. Si chiamano Star e Sun, le due femmine, e Topas, il maschio. Arrivano direttamente da Stuckenbruck, nel nord della Germania, dove sono nati in cattività. In cambio il parco bergamasco ha dato tre leoni «normali», marrocini, che ospitava prima.La decisione di ospitare i tre esemplari - spiega il responsabile de «Le Cornelle», Emanuele Benedetti - segue la scelta fatta dal parco di salvaguardare gli animali in via d’estinzione. Di leoni bianchi, infatti, ne esistono solo 200 esemplari in tutto il mondo. Vivono quasi tutti in parchi protetti, mentre in natura si trovano solo nelle regioni meridionali dell’Africa. L’obiettivo è quindi quello di farli riprodurre. Intanto i tre bellissimi leoni bianchi si godono la compagnia delle altre 100 specie animali, tra uccelli, mammiferi e rettili, che rallegrano l’ambiente. Alcune uniche in Italia e addirittura a livello internazionale. Come il leopardo delle nevi (ce n’è una coppia), i sette ghepardi, la gru della Manciuria, l’Ara Giacinto e la famosa quanto rarissima tigre bianca, un tempo diffusa nell’Asia sudorientale e oggi completamente estinta. Oggi il parco ne accoglie cinque esemplari. Tutti gli animali sono ospitati in strutture d’avanguardia, in grado di avvicinarsi il più possibile alla condizione selvatica. Per l’orario invernale, il parco è aperto dalle 9 alle 17, tutti i giorni da lunedì alla domenica.(22/11/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA