Sabato 18 Ottobre 2008

Alpini, l’adunatadel 2010 sarà a Bergamo

Bergamo ospiterà l’adunata nazionale degli alpini nel 2010. La nostra città ha «sconfitto» la concorrenza di Pordenone, unica avversaria per questa candidatura. La decisione del Consiglio nazionale dell’Ana, questa mattina a Milano, non ha lasciato dubbi: 16 i voti a favore di Bergamo, 5 quelli per Pordenone. La conferma ufficiale è arrivata intorno alle 13,30. C’era grande attesa da parte degli alpini bergamaschi, che già tante volte avevano proposto la candidatura della nostra città: il via libera ora è arrivato, e quella orobica del 2010 sarà l’83ª adunata nazionale. L’attesa durava da quattro anni: più volte a Bergamo sono state preferite altre città, come Asiago nel 2006 e Cuneo nel 2007. Soddisfattissimo il presidente dell’Ana di Bergamo, Antonio Sarti, che ha ricevuto l’abbraccio del presidente nazionale Perona. Bergamo è terra alpina per eccellenza: 262 gruppi, alcuni nati anche di recente, con 33.819 iscritti (tra soci alpini e aggregati) alla sezione che registra ancora oggi, nonostante la fine della leva obbligatoria, un trend positivo. La prima volta di un’adunata a Bergamo fu con la 35ª edizione, nel corso della quale venne inaugurato il monumento dell’Alpino, diventato un simbolo per la città. La 59ª Adunata del 1986 è ricordo ancora presente in molti bergamaschi. Curiosa è la coincidenza che tra le prime due manifestazioni siano intercorsi 24 anni, lo stesso lasso di tempo che separa la 59ª dalla 83ª. Per i gruppi alpini e la sezione provinciale la macchina organizzativa verrà messa in moto subito. Anzi ha già iniziato a funzionare da parecchi mesi: c’è l’appoggio delle istituzioni regionali, provinciali, cittadine e di molti altri enti. Ben 31 Comuni hanno già offerto aiuto per gli aspetti logistici. Ora saranno chiamati a raccolta i capigruppo alla Fiera già il 9 novembre per definire e distribuire i compiti.(18/10/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata