Mercoledì 17 Dicembre 2008

Alta Seriana:«Via l’orso dalla nostra valle»

I cittadini dell’alta Valle Seriana non vogliono più che l’orso JJ5 circoli libero nel loro territorio: questo è emerso in un’assemblea pubblica svolta alla presenza delle autorità, dei cittadini, allevatori e pastori. Nessuno intende sparare all’orso, ma per tutti sarebbe meglio un suo trasferimento, ad esempio in Trentino, regione ospitale nei confronti di questi animali.«Il ritorno dell’orso sulle Orobie – ha esordito il Presidente del Parco delle Orobie – suscita sicuramente alcune perplessità, anche perché la sua presenza non deve pesare su un’ economia agricola montana già in difficoltà. Per questo motivo il Parco ha sottoscritto un’ assicurazione per risarcire, almeno in parte, gli allevatori cui l’orso ha sbranato animali». Il compenso è stato pari a 150 euro per ogni pecora adulta e di circa 80 euro per gli agnelloni. Durante l’assemblea è stato poi proiettato il film svizzero, «Orso maleducato, orso fucilato», che narra dell’uccisione di JJ3 nel cantone svizzero dei Grigioni, fatto che ha suscitato tanto scalpore in Italia. Nel corso della discussione è poi emerso che JJ5 è un orso problematico anche per l’educazione avuta dalla madre Jurka, per cui uccide spesso animali domestici e tende ad avvicinarsi ai centri abitati.(17/12/2008)

s.masper

© riproduzione riservata

Tags