Altri tre bergamaschi sulla cima dell’Everest

Altri tre bergamaschi sulla cima dell’Everest

«Una vetta sempre più orobica». Così il presidente del Cai di Bergamo Paolo Valoti definisce l’Everest. E ne ha tutte le ragioni.

Salgono da sei a nove, in un colpo solo, gli alpinisti bergamaschi che hanno centrato l’impresa di scalare il Tetto del mondo. In cima agli 8.850 metri del colosso himalaiano sono arrivati anche Nadia Tiraboschi, di Oltre il Colle, David Borlini, di Oneta, e Nives Meroi, originaria di Bonate Sotto.

Questi tre alpinisti si aggiungono a Virginio Epis, Simone Moro, Mario Merelli, Mario Curnis, Roby Piantoni e Marco Astori. Borlini, con i suoi 24 anni, è anche diventato il più giovane italiano sull’Everest. L’impresa dei tre è stata dedicata a Sergio e Marco Dalla Longa, gli alpinisti di Nembro morti durante delle spedizioni.

(18/05/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA