Giovedì 23 Novembre 2006

Anabolizzanti: sequestro a Gorle

C’è anche un 42enne residente a Gorle fra le persone indagate nel corso dell’operazione dei carabinieri del Nas di Salerno che ha permesso di sequestrare, in tutta Italia, migliaia di confezioni di anabolizzanti. A Gorle sono entrati in azione i militari del Nas di Brescia, coadiuvati dai carabinieri di Seriate: nell’abitazione dell’uomo, originario di Salerno e che svolge un’attività non legata a quella delle palestre, sono state sequestrate circa 30 confezioni. Ora il 42enne dovrà rispondere di: associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione di medicinali, esercizio abusivo della professione medica e somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica. L’operazione disposta dalla Dda salernitana ha consentito di individuare una rete commerciale capeggiata dai gestori e dai preparatori atletici di strutture sportive, che consigliavano ai cultori del muscolo la tipologia e posologia. Introdotti in Italia principalmente dall’Olanda, i farmaci venivano spacciati al fine di aumentare le masse muscolari. Ma la somministrazione prolungata - è stato spiegato - causa gravi danni al fegato e, in alcuni casi, ipotrofia testicolare con la conseguente compromissione della fertilità. (23/11/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata