Ancora ricerche sul lago d’Iseo Non si trova il turista olandese

Ancora ricerche sul lago d’Iseo
Non si trova il turista olandese

Un turista olandese di trent’anni è disperso da martedì pomeriggio, nelle acque del lago di Iseo: potrebbe essere tra Castro, Lovere, Costa Volpino e Pisogne. Di lui non si hanno più notizie da quando, in compagnia di amici, ha cercato di attraversare il lago cavalcando un gonfiabile trainato da un gommone.

Soltanto quando i suoi amici, partiti da Pisogne, sono arrivati a Castro si sono accorti che lui non c’era più: hanno dato l’allarme e sono tornati verso Pisogne, ma in questo modo sono stati persi minuti preziosi, forse decisivi, per le ricerche dell’uomo.

Tutto ha avuto inizio dopo pranzo: in base alle ricostruzioni effettuate dai carabinieri della compagnia di Clusone (che coordina le ricerche, poiché l’allarme è scattato proprio da Castro) e da quelli della compagnia di Breno, il trentenne olandese, che si trova in vacanza sul Sebino alloggiando al campeggio Eden di Pisogne, ha deciso di fare un bagno in compagnia dei suoi amici. Insieme hanno poi deciso di attraversare il lago di Iseo: il trentenne è salito a cavalcioni su un gonfiabile da traino che era attaccato, tramite una corda, al gommone a motore su cui erano invece saliti i suoi amici. È iniziata la traversata, diretta verso la sponda bergamasca, ma quando gli amici del turista si sono fermati e si sono girati per controllare quanto il trentenne si fosse divertito si sono accorti che lui non c’era più. Subito hanno capito la gravità della situazione e hanno lanciato l’allarme.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 31 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA