Ha aperto il bar dei gufi a Palazzolo ma per ora ci sono solo le «controfigure»

Ha aperto il bar dei gufi a Palazzolo
ma per ora ci sono solo le «controfigure»

È stato inaugurato a Brescia da tre ragazzi bergamaschi, il primo bar in Italia con rapaci, ma per ora i gufi sono stati lasciati a casa. Proteste degli animalisti fuori dal locale ma nessuna tensione.

Apertura senza tensioni al primo gufo-bar d’Italia, l’Owl Café Italy di Palazzolo. Dopo le minacce di morte giunte all’indirizzo dei titolari del locale, che ha aperto ufficialmente i battenti sabato 16 dicembre, si temevano possibili scontri. Nulla di tutto questo. All’inaugurazione erano presenti una quindicina di ambientalisti che si sono limitati a scandire slogan con il megafono. Il tutto alla presenza di Polizia e Carabinieri.

A mancare alla «prima» però sono stati i protagonisti assoluti: i gufi. L’uccello notturno in carne ed ossa non si è presentato, al suo posto delle controfigure in peluche. Solo una scelta dei titolari, che «preoccupati» degli eventuali disordini, hanno preferito lasciarli a casa. Aperto nel pomeriggio, il locale chiude in serata e resterà a porte serrate ancora per qualche giorno, in attesa che si calmino le acque.


© RIPRODUZIONE RISERVATA