Sabato 14 Febbraio 2004

Arrestati due giovani con 180 pasticche di ecstasy

Quattro persone sono state arrestate nella tarda serata di ieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in due distinte operazioni. I carabinieri nel nucleo operativo radiomobile di Bergamo hanno arrestato due diciottenni, rispettivamente di Azzano S. Paolo e di Stezzano. I militari sono arrivati sulle loro tracce dopo aver ricevuto alcune segnalazioni. Quando è stato bloccato dai carabinieri, uno dei due 18enni aveva in tasca un involucro con 95 pasticche di ecstasy. A casa del giovane i militari hanno poi trovato altre 91 pasticche. Questa mattina, davanti al giudice, i due hanno ammesso l’addebito, sostenendo che volevano venderle per guadegnare qualche euro. L’arresto è stato convalidato senza misure cautelari, essendo incensurati, ma il giudice ha respinto il patteggiamento proposto di un anno e dieci mesi di reclusione con pena sospesa. Il processo verrà celebrato a marzo.

Sono stati invece arrestati a Pedrengo dagli agenti della Squadra Mobile della Questura due marocchini, uno di 29 anni residente a Seriate e l’altro di 33 anni residente a Isso, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Gli agenti hanno trovato nelle loro auto complessivamente 8 dosi di cocaina, più altre due dosi, insieme a 600 euro, nella casa di uno dei due. Davanti al giudice ha convalidato l’arresto del 29enne (condannato già lo scorso luglio per detenzione di droga) disponendone la custodia in carcere, mentre ha scarcerato il 33enne. I due extracomunitari torneranno a processo la prossima settimana.

(14/02/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags