Val Seriana è ancora incubo furti E voi come vi sentite? - Sondaggio

Val Seriana è ancora incubo furti
E voi come vi sentite? - Sondaggio

Il ritorno dell’autunno e dell’imbrunire anticipato fanno innalzare nuovamente l’allarme furti in Valle Seriana, un po’ in tutti i paesi.

Purtroppo in questi giorni si sono registrati nuove intrusioni, anche di giorno per la verità, in abitazioni di Clusone e non solo.

Un primo caso si è registrato a Gandino, dove a essere presa di mira (durante la mattinata) è stata una cascina al confine con Cazzano, dove vivono due pensionati, fuori casa al momento dell’irruzione.

Tre episodi sono stati invece denunciati sabato sera alla periferia di Clusone, verso l’ora di cena. I ladri (probabilmente appartenenti a un’unica banda) hanno forzato infissi e serramenti di due diverse abitazioni, prima di compiere le loro razzie.

Anche online si segnalano tentativi di intrusione, altri mettono invece in guardia riguardo a supposti «venditori» e persone sospette notate a Cerete, Bratto, Albino e Casnigo. Si aggirerebbero nei paesi per pianificare i furti, fotografando con fare «turistico» i possibili obiettivi.

Il progetto di videosorveglianza degli accessi in valle sarà attivo da gennaio: potrebbe essere in parte la soluzione. Ma in Valle i timori crescono. E voi come vi sentite? Votate il nostro sondaggio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 21 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA