Sabato 04 Aprile 2009

Avis, Oscar Bianchi
è il nuovo presidente

E’ Oscar Bianchi il nuovo presidente dell’Avis bergamasca. Trentasette anni, nato a Romano di Lombardia dove vive, responsabile della sede di Bergamo della Banca Popolare di Intra, Bianchi guiderà i trentacinquemila donatori di sangue della associazione fino al 2012. Sarà a capo di un consiglio provinciale, rinnovato al 60%, in cui siedono otto donatori under 35 e, per la prima volta, quattro donne. Ma non verrà escluso nessuno.

«Anzi – sottolinea il neopresidente – in una logica di continuità cercheremo di valorizzare i lavori delle commissioni che saranno aperti al contributo di tutti, soprattutto di quei dirigenti con grande esperienza che possono affiancare e sostenere il lavoro dei più giovani. Del resto l’impegno di un volontario, e gli avisini ne sono la dimostrazione concreta, non dipende certamente dalla carica che si occupa».

Già costituito anche l’Ufficio di presidenza: Oscar Bianchi potrà contare sulla collaborazione dei vicepresidenti Elisabetta Lanfranchi e Franco Cortinovis, dell’amministratore, Paolo Moro, e della segretaria, Emma Zanchi. Siederanno, invece, tra i banchi del consiglio, Tiziano Gamba, direttore scientifico dell’associazione, Gianni Civera, con delega al controllo della gestione e manutenzione delle attrezzature delle unità di raccolta periferiche, Domenico Giupponi, Sara Cortinovis, Alessandro Borgogno, Artemio Trapattoni, Barbara Caglioni, Domenico Dalessandri, Andrea Guerini, Manuel Salvi, Maurizio Santinelli, Giuseppe Amadei, Adriano Nava, Alfredo Finazzi, Fulvio Zanchetti, Italo Accardi, Francesco Scandella e Ismaele Carne. Revisori dei conti sono stati nominati Stefano Romano, Giuseppe Capella e Paolo Perico.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags