Domenica 09 Luglio 2006

Avvocati: sciopero per 12 giorni

Comincia lunedì 10 luglio anche a Bergamo lo sciopero degli avvocati: l’assemblea generale di Roma degli ordini forensi ha proclamato 12 giorni di protesta per ottenere lo stralcio dal decreto 223 sulle liberalizzazioni approvato lo scorso 4 luglio della parte che riguarda la professione forense e delle norme che prevedono riduzioni degli stanziamenti per la giustizia. Lo sciopero si concluderà il 21, quando a Roma si riunirà l’assemblea generale degli avvocati.Il Consiglio dell’ordine degli avvocati di Bergamo in una nota ricorda che per le udienze penali è necessario avvertire preventivamente gli uffici dell’intenzione di aderire allo sciopero, segnalando la propria presenza o quella di un sostituto per prendere nota della data di rinvio delle udienze. Per le udienze civili, amministrative e tributarie, invece, è necessario partecipare all’udienza per dichiarare a verbale che si aderisce allo sciopero.L’astensione, segnala il Consiglio, è stata proclamata senza il rispetto del termine di preavviso di 10 giorni, inoltre non è consentito aderire o dissociarsi dalla proclamata astensione a seconda delle proprie convenienze: l’avvocato che aderisce, dice sempre il Consiglio, non può dissociarsi per singole giornate o attività specifiche, così come l’avvocato che si dissocia non può scioperare per singole giornate.A Bergamo non parteciperà allo sciopero l’Associazione giuristi democratici: «L’associazione - si legge in un comunicato - pur condividendo alcune perplessità in merito alle innovazioni contenute nel decreto del 4 luglio per quanto riguarda l’esercizio dell’attività forense non aderisce all’astensione dalle udienze indetta da altre organizzazioni forensi. L’associazione non ha condiviso tale forma di protesta, che danneggia soltanto i cittadini, contribuendo altresì ad aggravare l’esiziale lentezza della giustizia».(09/07/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata