Venerdì 24 Marzo 2006

Barbata, rapina le poste e picchia l’impiegato

Ha rapinato l’ufficio postale di Barbata, ma prima di fuggire ha assestato un calcio al basso ventre dell’impiegato e se n’è andato con alcune migliaia di euro. Il corpo è stato messo a segno poco prima delle 13 nell’ufficio di via Veneto. A quell’ora nel locale erano presenti il responsabile e un corriere postale, giunto da Brescia per consegnare e ritirare pacchi e lettere. Ad un tratto un uomo di circa trent’anni, capelli biondi e accento straniero, dopo avere chiesto informazioni allo sportello si è messo in disparte. Appena il corriere è uscito dalla zona degli impiegati, il malvivente è entrato in azione.Ha tenuto aperto la porta della zona cassa, raggiunto l’impiegato, lo ha strattonato e gli ha provocato un taglio alla guancia destra, con un’unghiata o forse con un anello: infine gli ha sferrato un calcio. Dopo aver messo le mani sul bottino è fuggito in strada. Sul posto sono giunte due pattuglie dei carabinieri e una del Consorzio di polizia locale Bassa Bergamasca. Il responsabile dell’ufficio postale è stato in seguito portato al pronto soccorso dell’ospedale di Romano, visitato dai medici e dimesso con cinque giorni di prognosi.(24/03/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags