«Barricati in casa, l’acqua una cascata» Uragano Irma,il video che spopola  on line

«Barricati in casa, l’acqua una cascata»
Uragano Irma,il video che spopola on line

Con la sua famiglia e alcuni amici è barricato in casa in attesa che l’uragano Irma superi la zona di Hollywood, nella contea di Broward, nello Stato della Florida,dove vive da 17 anni. Cesare Mandelli, 62enne originario di Ponte San Pietro, ha lasciato la Bergamasca da ragazzo per girare l’Europa e gli Stati Uniti dove è diventato un imprenditore nell’ambito della ristorazione.

«Da quando è scattato l’allarme, siamo chiusi in casa: vivo in una villetta a 4 km di distanza dal mare e la mia zona non è stata evacuata come invece l’area costiera – spiega Mandelli –. Nella nostra area è scattato il coprifuoco e per strada circolano sono auto della polizia, i vigili del fuoco, ambulanze e soprattutto i tecnici della Fpl, la società che gestisce l’energia elettrica: si occupano di ripristinare la corrente dati i continui black-out».

Il racconto del bergamasco è dettagliato: «Piove con violenza e si tratta di nubifragi che sono intervallati da pause di 5 o 10 minuti. La potenza dell’acqua è molto intensa, come fossero delle cascate, con il vento caldissimo che soffia a 130 km orari circa fino a picchi di 200 sul mare. C’è un’umidità incredibile e la temperatura è intorno ai 28 gradi – continua -. Le strade sono allagate: nella mia zona l’acqua è bassa mentre vicino al mare l’alta marea ha raggiunto un metro d’altezza». Mandelli osserva il passaggio dell’uragano dalla finestra: «Al contrario di alcuni vicini che hanno montato barriere di metallo o di legno, ho vetri anti proiettile che resistono a impatti violentissimi, anche a raffiche di vento fino a 230 km orari».

Leggi su L’Eco di Bergamo dell’11 settembre la versione integrale

Ed ecco la potenza dell’uragano Irma: il video del meteorologo che prova a resistere al vento ma viene trascinato via dalla sua furia sta facendo il giro della Rete


© RIPRODUZIONE RISERVATA