Sabato 29 Novembre 2008

Benemerenze, spunta il nome di Cristiano Doni

In mezzo a medici, ingegneri, associazioni benefiche e culturali, spunta il calciatore. C’è una sorpresa tra le proposte di benemerenze civiche arrivate a Palafrizzoni. I consiglieri comunali Daniele Belotti (Lega Nord) e Franco Tentorio (An), noti per la loro passione atalantina, hanno avanzato la proposta di un riconoscimento della città al bomber nerazzurro Cristiano Doni, romano d’origine ma divenuto ormai l’uomo-simbolo del team orobico. Il motivo è presto detto: «Con le reti realizzate nello scorso campionato, è diventato il più grande goleador nell’ultracentenaria storia dell’Atalanta – argomenta Belotti –. È divenuto la bandiera della squadra, dando lustro all’intera città e non solo ai tifosi». Sull’atteggiamento in campo, non sempre pacatissimo, del super-centrocampista, il lumbard aggiunge: «I meriti sportivi vanno comunque riconosciuti. E un titolo di questo tipo servirebbe di sicuro anche a responsabilizzarlo».Se le «nomination» per medaglie d’oro (ne saranno conferite al massimo cinque) e attestati di benemerenza (non più di dieci) si possono considerare concluse, la decisione su quali accogliere effettivamente spetta a Giunta e capigruppo. L’elenco completo delle proposte non è per ora noto, ma tra i papabili spuntano nomi eccellenti come il «chirurgo dei bambini» Giuseppe Locatelli, l’ingegner Giuseppe Canavotto, colonna dell’ufficio di urbanistica del comune di Bergamo, l’ex presidente di Sacbo Ilario Testa, l’avvocato Arbace Mazzoleni. I riconoscimenti civici si possono assegnare anche alle associazioni: tra le proposte, BergamoScienza, la Uildm (organizzazione per la lotta alla distrofia muscolare la cui sezione orobica festeggia quest’anno il quarantesimo compleanno), l’associazione Sempre Insieme, che anima le giornate degli ospiti della casa di riposo.(29/11/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata