Giovedì 09 Aprile 2009

Bergamo, caccia all'evasore: e il Comune
guadagnerà il 30% delle somme riscosse

Scovare gli evasori totali e parziali attraverso le informazioni di cui il Comune già dispone. È lo scopo dell’alleanza fra l’Agenzia delle entrate e l'amministrazione comunale di Bergamo, che arriva a completamento della convenzione siglata lo scorso novembre fra la Direzione regionale delle entrate e l'Anci: il nuovo accordo è stato firmato oggi, e pone le basi per una strettissima collaborazione fra i due enti.  

Permetterà tra l'altro al Comune di incassare il 30% delle somme effettivamente riscosse in seguito alla segnalazione: l'alleanza è infatti finalizzata all’individuazione di fenomeni evasivi in ambito locale.

In base alla nuova convenzione il Comune di Bergamo eserciterà un ruolo fondamentale nella mappatura, a favore dell’Agenzia, della realtà socio-economica locale attraverso la segnalazione di tutte quelle notizie, dati o situazioni in grado di svelare pratiche potenzialmente evasive.

Le notizie raccolte, o «segnalazioni qualificate», saranno inviate all’Agenzia delle entrate attraverso il canale telematico dedicato agli enti locali. Riguarderanno in particolare gli ambiti del commercio e delle professioni, dell'urbanistica e del territorio, le proprietà edilizie e il patrimonio immobiliare, le residenze fiscali all’estero e i beni indicativi di capacità contributiva.

Di tutti questi aspetti fiscalmente rilevanti il Comune potrebbe disporre di informazioni particolarmente circoscritte e dettagliate. «Siamo il primo Comune lombardo e tra i primi in Italia – ha commentato l’assessore al Bilancio del Comune di Bergamo, Dario Guerini – ad avviare questa stretta collaborazione con l’Agenzia delle entrate della Lombardia, con cui abbiamo da anni stretto un rapporto di collaborazione utile per il miglioramento dei servizi verso i contribuenti attraverso la semplificazione procedurale. L’obiettivo di questa accordo è proprio quello di scovare gli evasori totali e parziali. Non ci saranno azioni particolari ma, semplicemente, saremo alleati con l’Agenzia per raggiungere questo obiettivo».

Agenzia e amministrazione comunale agiranno rispettando una precisa programmazione operativa delle attività: per quest’anno, ad esempio, saranno passati al setaccio i periodi d’imposta 2006 e 2007. Inoltre è prevista la possibilità che l’Agenzia organizzi incontri formativi e che vengano attivati gruppi di lavoro e studio costituiti da personale dei due enti.

r.clemente

© riproduzione riservata