Sabato 01 Gennaio 2005

Botti di capodanno Ferito grave un ragazzo indiano

Un ragazzino indiano di 13 anni è rimasto gravemente ferito nella notte in seguito all’esplosione dei botti di capodanno. Il giovane, residente a Chiuduno, è ricoverato nel reparto di terapia intensiva degli Ospedali Riuniti di Bergamo con gravi ustioni al torace. I medici si sono riservati la prognosi. Altre quattro persone - familiari e amici del ragazzo - sono rimaste pure ferite in modo non grave. L’incidente è accaduto nella notte del 31 dicembre nelle vicinanze di Piazza Matteotti dove si è svolto il concerto di fine anno organizzato dal Comune di Bergamo con la presenza di Elio e le storie tese. Ancora incerta la dinamica dei fatti: il ragazzo potrebbe essere stato ferito nella deflagrazione, ma non è escluso che il botto stesso sia stato dapprima collocato in una bottiglia che poi è esplosa.

Immediati i soccorsi. Il ragazzino, in evidente stato di choc, è stato subito trasportato urgentemente agli Ospedali Riuniti. Con lui anche gli altri quattro feriti lievi.

Dopo le prime cure al Pronto Soccorso, il tredicenne è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva: le sue condizioni sono gravi, ma fortunatamente il giovane non è in pericolo di vita.

(01/01/2005)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags