Mercoledì 18 Aprile 2007

Brebemi, l’accordo è stato approvato

Il Comitato dell’Accordo di programma per la realizzazione della Brebemi, il collegamento autostradale tra Milano e Brescia, ha approvato il testo dell’accordo che sarà ufficialmente sottoscritto il 21 maggio, dopo l’assemblea dei sindaci interessati dal tracciato che si svolgerà il 9 maggio. Alla riunione del Comitato, presieduto dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo, hanno partecipato tutti i soggetti coinvolti: ministero delle Infrastrutture, Province di Bergamo, Brescia Cremona e Lodi (oltre alla Provincia di Milano presente in qualità di uditore), i 10 Comuni che rappresentano i 49 interessati dal progetto, la società concedente Cal e il concessionario Brebemi.  

"Con la firma dell’Accordo di programma - ha commentato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni - saremo in grado davvero di raggiungere quello che è sempre stato il nostro obiettivo, cioè accelerare il più possibile i tempi di realizzazione delle infrastrutture fondamentali per la nostra regione. Per quanto riguarda Brebemi, l’impegno è di dimezzare i tempi per la posa della prima pietra, avviando i cantieri nel 2009". 

IL TRACCIATO

Clicca qui per l’immagine ingrandita
L’opera parte dalla attuale tangenziale sud di Brescia e termina in provincia di Milano, all’altezza di Melzo, sulla futura Tem. Partendo da Brescia, l’opera interseca il futuro raccordo autostradale Ospitaletto-Montichiari e fino alla barriera di Castrezzato sarà a circolazione libera con due svincoli intermedi per l’accesso alla viabilità locale. Il tracciato prosegue per circa 42 km in direzione est-ovest, superando in viadotto i fiumi Oglio, Serio e Adda e con una galleria artificiale il canale della Muzza fino a Melzo e Pozzuolo Martesana. Il collegamento della nuova autostrada con la principale viabilità di accesso a Milano, "Cassanese" e "Rivoltana" avverrà attraverso l’arco della futura Tem. I caselli saranno sei, completamente automatizzati, Chiari, Calcio-Antegnate, Fara Olivana-Romano di Lombardia, Bariano, Caravaggio-Treviglio Est, Casirate-Treviglio Ovest.
L’intero tracciato sopra ha uno sviluppo di circa 62,1 km, di cui 37,9 km in rilevato, 19,2 km in trincea profonda, 3,7 km in viadotto e 1,3 km in galleria artificiale sotterranea. La sezione stradale avrà 2 o 3 corsie per senso di marcia.

(18/04/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags