Brignano, in cella l’incendiarioMinacciava la ex moglie

Brignano, in cella l’incendiarioMinacciava la ex moglie
I carabinieri di Treviglio hanno già arrestato l’uomo ritenuto responsabile dell’incendio doloso che ha devastato un appartamento: si tratta di un muratore di 43 anni, L.M., residente a Sergnano (Cremona). L’appartamento incendiato è della ex moglie dell’uomo. Questi ha anche minacciato la donna di morte brandendo un coltello.Il 43enne è penetrato nell’appartamento di Brignano questa notte verso le 3, forzando una finestra. In casa, dove vivono la ex moglie (32 anni) dell’uomo e un figlio minorenne, non c’era nessuno e il muratore ha appiccato il fuoco in camera da letto, poi è fuggito. L’uomo è stato notato da alcuni vicini di casa che hanno dato l’allarme e chiamato i soccorsi, visto il fumo uscire dall’appartamento. Sono scattate le indagini dei carabinieri che hanno anche sentito la moglie dell’uomo, poi tornata a Brignano per affidare il figlio ad alcuni amici. Nel frattempo il muratore è riuscito a raggiungere la donna, l’ha bloccata e minacciata con un coltello alla gola ma è stato bloccato dai carabinieri che erano rimasti nei paraggi.L’uomo è stato arrestato e dovrà rispondere di minacce aggravate e continuate, violazione di domicilio, incendio e porto abusivo d’arma bianca. (06/01/2008)

© RIPRODUZIONE RISERVATA