Venerdì 03 Dicembre 2004

Bruni a Roma: si studia il progetto della Porta Sud

Il sindaco di Bergamo Roberto Bruni e l’Assessore all’Urbanistica e allo Sviluppo Economico e Territoriale Valter Grossi hanno incontrato oggi a Roma Mauro Moretti, amministratore delegato della Rete ferroviaria italiana (Rfi). Nel corso dell’incontro sono stati confermati e ampliati gli obiettivi dell’operazione Porta Sud, cioè la riqualificazione dell’area dello scalo merci ferroviario. Rfi e Comune hanno convenuto sulla necessità di costituire entro gennaio i nuovi organismi societari della Porta Sud spa per dare il via al progetto di trasformazione.In particolare sarà privilegiata l’ipotesi del concorso internazionale di progettazione, come già avvenuto a Roma e Torino. Ciò garantirà un livello qualitativo in linea con le esigenze della città che vuole proiettarsi nel terzo millennio, conscia del proprio ruolo di leadership territoriale. Obiettivo principale è la realizzazione di un vero e proprio centro di scambio intermodale tra gomma, ferro, trasporto urbano e interurbano, pubblico e privato: si vuole quindi creare un’unica stazione per le diverse utenze e modalità di trasporto, con adeguati parcheggi e infrastrutture. Durante l’incontro è stata valutata anche l’ipotesi di consentire l’utilizzo dell’attuale sedime ferroviario nel tratto tra Ponte S. Pietro - Bergamo - Seriate come tratta urbana su cui far circolare mezzi ferroviari leggeri gestiti da altri operatori. In questo contesto Mauro Moretti ha aggiornato gli amministratori bergamaschi sullo stato di avanzamento del raddoppio della Bergamo -Treviglio e del quadruplicamento della Treviglio - Milano: le previsioni sono di ultimazione della prima opera entro giugno 2005 e della seconda entro ottobre 2006.

(03/12/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags