Domenica 31 Agosto 2008

Bufera Ryanair, i piloti: carburante razionato dalla compagnia

Non c’è pace per Ryanair. Secondo indiscrezioni i piloti della compagnia low cost irlandese che vola anche da Orio al Serio sarebbero furiosi con la loro società: nel tentativo di ridurre i costi, la compagnia vorrebbero farli viaggiare con meno carburante a bordo. A denunciare il fatto il domenicale londinese «Sunday Times» secondo il quale i piloti avrebbero già protestato avvertendo che così facendo si mette a repentaglio la sicurezza dei voli.  Le norme in vigore in Europa stabiliscono che gli aerei devono viaggiare con a bordo almeno il 5% in più del carburante necessario per la rotta intrapresa. I comandanti hanno inoltre il diritto di chiedere un rifornimento addizionale per far fronte alle più disparate emergenze (venti forti in senso contrario, eventuale necessità di atterrare su un altro aeroporto, etc.).  A quanto sostiene il domenicale britannico, sulla scorta di documenti interni di cui è entrato in possesso, la Ryanair avrebbe informato i suoi piloti che la richiesta aggiuntiva di carburante «deve diventare l’eccezione». Di norma saranno forniti agli aerei impegnati sulle tratte europee non più di 300 chili extra di carburante.   Alcuni piloti avrebbero inoltre raccontato al Sunday Times che la Ryanair avrebbe incominciato a mandare «lettere di avvertimento» a quanti domanderebbero senza spiegazioni una dose extra di carburante, ma un portavoce della Ryanair avrebbe invece respinto le accuse, considerate «anonime, non verificate e inaccurate» in arrivo dal mondo dei piloti e ha indicato che negli ultimi tre anni un unico aereo della compagnia si è trovato in difficoltà per scarsità di carburante a bordo. La compagnia irlandese ha inoltre dichiarato che, quando questo aeromobile è atterrato in tutta sicurezza, trasportava a bordo più del doppio del carburante minimo necessario. «Questo è semplicemente un caso in cui i fatti non sono rientrati nella “storia” - ha dichiarato Stephen McNamara di Ryanair -. Le dichiarazioni di piloti anonimi dovrebbero essere prese nella considerazione che meritano. I fatti sono chiari: i livelli di carburante Ryanair sono sempre superiori alle esigenze di sicurezza, e la sicurezza dei passeggeri e dei nostri equipaggi sarà sempre la priorità assoluta».(01/08/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata