Mercoledì 03 Dicembre 2003

Cacciano caprioli in Val di Scalve, la polizia provinciale ferma due bracconieri

La Polizia Provinciale ha sorpreso due segugisti in Valle di Scalve con un capriolo illegalmente abbattuto e nascosto nello zaino. La caccia al capriolo in Valle di Scalve è infatti terminata il 16 ottobre scorso.

Nei giorni scorsi, una pattuglia di agenti della Polizia Provinciale, impegnati nell’attività di controllo del territorio per la vigilanza venatoria e per contrastare eventuali fenomeni di bracconaggio, ha rilevato due cacciatori dediti ad una battuta di caccia in una zona notoriamente ad alta densità di capriolo. Dopo dei controlli, è stato rinvenuto all’interno dello zaino di uno dei due cacciatori un giovane capriolo maschio, nato nell’anno, ed abbattuto da poco. L’animale è stato sequestrato e venduto all’asta, mentre i due cacciatori sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per i reati di abbattimento di specie non cacciabile. (03/12/2003)

f.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags