Martedì 31 Agosto 2004

Cade con la bici, muore imprenditore di Rogno

Una borsa di plastica portata dal vento si è incastrata nei raggi della sua bicicletta, facendolo cadere: Davide Fardelli, 32 anni di Rogno, è morto ieri mattina dopo quattro giorni di agonia all’ospedale di Finale Ligure. Imprenditore – era uno dei «delfini» dell’imponente Gruppo Fardelli, membro del Consiglio direttivo del Gruppo giovani imprenditori dell’Unione industriali di Bergamo – era anche un campione di ciclismo dell’Udace: quest’anno aveva conseguito quattro titoli provinciali e regionali.

L’incidente costato la vita a Davide Fardelli si è verificato giovedì in Liguria. L’imprenditore aveva deciso di uscire con la bici per la solita pedalata pomeridiana. Aveva indossato il caschetto e la divisa della sua squadra, il «Team Cbl Cicli Bettoni» di Costa Volpino, e si era diretto verso le colline dell’interno ligure. Lungo una strada interna, l’imprevisto: una borsa di plastica gli ha bloccato la ruota anteriore e Davide Fardelli è caduto pesantemente sull’asfalto.

Sembrava una caduta senza gravi conseguenze, tant’è che lo stesso corridore si è rialzato e si è recato da solo all’ospedale. I medici hanno deciso di trattenerlo in osservazione e, in serata, sono subentrate complicazioni: è stata rilevata una lesione alla carotide, forse dovuta al laccio del caschetto protettivo. Dopo la morte dell’imprenditore, i familiari hanno autorizzato il prelievo degli organi.

(31/08/2004)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags