Cane ucciso a sassi e bastonate C’è la richiesta di condanna

Cane ucciso a sassi e bastonate
C’è la richiesta di condanna

È arrivata la richiesta di condanna per papà e figlio, rei d’aver ucciso a bastonate, due anni fa, un cane vicino alla loro malga in località Bazena in Valcamonica

La Procura di Brescia ha chiesto un anno e 11 mesi. Il padre 50enne e il figlio 18enne gli è stata imputata la volontà di uccidere l’animale. Il padre 80enne ha dichiarato che il cane ringhiava contro il figlio minore e quindi ha dovuto intervenire. Il 23 dicembre si attende la sentenza, nella quale la Lav si è costituita parte civile.

La notizia aveva creato molto scalpore ed era stata documentata da una serie di immagini scattate da un escursionista e pubblicate da un quotidiano locale. Alla procura di Brescia era stato aperto un fascicolo per «animalicidio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA