Canone Rai, scadenza imminente Ecco chi non deve pagarlo nel 2018

Canone Rai, scadenza imminente
Ecco chi non deve pagarlo nel 2018

Mancano pochi giorni alla scadenza fissata dalla Rai per chiedere l’esenzione del canone 2018. L’autocertificazione di non possesso infatti ha scadenza annuale, quindi va ripresentata anche quest’anno esattamente come nel 2017.

Il canone, è bene ricordarlo, è dovuto da chiunque possiede un apparecchio televisivo. Ammonta a 90 euro all’anno. Non costituiscono apparecchi televisivi computer, smartphone, tablet, privi del sintonizzatore per il segnale digitale terrestre o satellitare. Di conseguenza chi possiede una smart-tv deve pagare, chi guarda la Tv sul pc o sullo smartphone, senza il sintonizzatore, invece no. La dichiarazione presentata entro il 31 gennaio ha effetto per il canone dovuto per l’intero anno di riferimento, quando si ha un’utenza elettrica attiva ma non si possiede la tv. Si può effettuare l’invio per raccomandata o direttamente on line tramite il sito dell’Agenzia, se si è accreditati. A fronte della comunicazione, in caso di addebito del canone sulla prima bolletta dell’anno si ha diritto a richiedere il rimborso al gestore, utilizzando esclusivamente il modello messo a disposizione dalle Entrate, altrimenti la richiesta non verrà presa in considerazione.

Non deve pagare il Canone Rai:

• Chi non possiede un apparecchio televisivo,ma vede la televisione in streaming o i programmi sulla televisione via internet (come ad esempio Netflix) attraverso il pc o il tablet; (ma se guardano canali a pagamento attraverso la televisione il canone va pagato)

• Se in famiglia c’è già qualcuno dello stesso nucleo familiare che lo paga,

• Per incapacità economiche, i requisiti sono avere 75 anni di età e un reddito (di entrambi i coniugi) inferiore a 6.713 euro annui.

Ricordiamo che il canone Rai viene richiesto per il possesso dell’apparecchio e non il suo utilizzo quindi deve pagare:

• Chi guarda canali in streaming o pay tv tramite l’apparecchio televisivo

• Chi è ricoverato presso al casa di cura

• Chi è non vedente, se possiede la tv

• Chi è inquilino di un appartamento in affitto anche se la tv è del padrone di casa.

Cosa si rischia se non si richiede l’esonero senza averne il diritto? I controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate sono sul campo e, in caso di dichiarazione mendace, si rischiano multe e responsabilità penale come per l’evasione fiscale. Chi, per scelta o convinzione, decide invece di pagare la sola quota luce della bolletta stornando il canone RAI, inoltre, rischia una multa variabile dai 200 ai 600 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA