Lunedì 06 Agosto 2007

Carabinieri in azione sul territorio: 5 arresti

Due ragazzine nomadi bloccate a Carvico dopo aver svaligiato tre appartamenti, un 25enne marocchino arrestato a Palazzago perché colto in flagranza mentre spacciava droga, due persone arrestate a Cisano perché, ospitate in una comunità come misura alternativa alla detenzione, non ne rispettavano le regole. Sono alcune delle operazioni svolte nei giorni scorsi dai carabinieri della Compagnia di Zogno, in servizio straordinario di controllo del territorio. Oltre agli arrestati, sono state denunciate altre due persone. I carabinieri, in azione per prevenire il fenomeno dei furti e delle rapine, contrastare il traffico illecito di sostanze stupefacenti ed i reati in materia di armi, nonché prevenire il fenomeno delle «stragi del sabato sera», hanno dispiegato un numero consistente di militari e mezzi, per un pattugliamento meticoloso dei centri abitati situati nella Valle Brembana, Val San Martino, Val Imagna e l’Isola, ed hanno attuato posti di blocco sulle principali arterie stradali che insistono sul territorio (Villa d’Almè – Dalmine, Briantea, SS 470 Valle Brembana, Rivierasca). Complessivamente sono stati 140 i militari impiegati, 70 i mezzi, 470 le persone e 400 i veicoli controllati, 5 gli arresti, 2 le denunce, di cui una per guida in stato di ebbrezza, 25 le contravvenzioni per infrazioni al Codice della strada, 10 i documenti di circolazione ritirati, 3000 euro di refurtiva recuperata, 35 grammi di droga sequestrati (20 di cocaina e 15 di hashish).Le due ragazzine nomadi sono state bloccate da una pattuglia dei militari di Calusco che, vedendole uscire da un boschetto, ha deciso di fermarle e controllarle. Alla vista dei carabinieri, le due nomadi hanno cercato subito di dileguarsi nella boscaglia e disfarsi della merce che avevano a seguito. I militari le hanno comunque bloccate e hanno poi raccolto tutte le cose che nella fuga avevano disperso nella vegetazione. Successivi accertamenti hanno consentito di verificare che le ragazzine avevano da poco svaligiato tre appartamenti, arraffando tra l’altro monili in oro argenteria, cristalli, telefonini, occhiali e capi di abbigliamento. Tutta la refurtiva è stata riconsegnata ai proprietari.Il giovane marocchino, clandestino, è stato arrestato dai carabinieri di Almenno San Salvatore. Alla vista dei carabinieri, appostati per prevenire le attività di spaccio di droga, il giovane ha scaraventato contro di loro il motorino di cui si serviva per gli spostamenti, cercando di darsi alla fuga. È stato subito bloccato: in tasca portava 13 dosi di cocaina e 340 euro frutto di precedenti vendite.Le due persone arrestate a Cisano, un comasco di 45 anni e un 30enne catanzarese residente a Martinengo si trovavano ospitati nella comunità terapeutica Kairos per scontare misure alternative alla detenzione, il primo per reati contro la persona il secondo per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti. La loro condotta contraria al regime regolamentare della comunità, ha determinato la sospensione delle misure alternative portando all’emissione degli ordini di carcerazione da parte del Tribunale di Sorveglianza di Brescia.Tra i denunciati un minorenne, a Serina: i carabinieri della locale stazione l’hanno trovato in possesso di 15 gr. di hashish. Nella stessa operazione sono stati segnalati in prefettura quali assuntori altri due minorenni trovati a consumare uno spinello.(06/08/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata