Giovedì 14 Agosto 2008

Carabinieri in azione,quattro arresti nella Bassa

Quattro persone arrestate (3 per spaccio e 1 per la normativa Bossi-Fini), un’auto rubata utilizzata da uno spacciatore recuperata, 1.250 euro e 16 grammi di cocaina sequestrati. È questo il risultato di una complessa operazione compiuta la notte del 13 agosto dai carabinieri della Compagnia di Treviglio, impegnati nel controllo straordinario del territorio teso alla prevenzione dei furti in abitazione e al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Il servizio è iniziato alle 22 di mercoledì 13 agosto e si è protratto fino all’alba di giovedì 14 con 26 militari impegnati, in uniforme e in abiti civili. L’operazione è stata compiuta in più località della provincia bergamasca. A Zingonia i carabinieri hanno arrestato due cittadini marocchini: N.N. (34 anni) e E.R. (25 anni), entrambi pregiudicati e privi del permesso di soggiorno. I due extracomunitari sono stati sorpresi dai militari a cedere una dose di cocaina ad un tossicodipendente del luogo. Accortisi della presenza dei carabinieri hanno tentato di fuggire ma sono stati subito bloccati: sono stati quindi perquisiti e nelle tasche dei loro pantaloni i militari hanno ritrovato altre 8 dosi di cocaina e 400 euro che sono stati sequestrati in quanto ritenuti il provento dell’attività illecita. Durante il controllo dei due arrestati, i carabinieri hanno inoltre accertato che il Tribunale di Bergamo, il 21 luglio scorso, aveva stabilito per il 25enne il divieto di dimora nella provincia di Bergamo: l’extracomunitario è stato quindi deferito anche per questa violazione.A Pognano, inoltre, verso le 2:30 della mattina di giovedì 14 agosto i carabinieri della stazione di Verdello hanno arrestato un marocchino di 21 anni, pregiudicato e senza permesso di soggiorno. L’uomo è stato sorpreso, mentre era a bordo di una Fiat Punto, a cedere una dose di cocaina ad un noto tossicodipendente del luogo. I carabinieri lo hanno subito bloccato e perquisito, sequestrando altre 10 dosi di cocaina e 850 euro. Dagli accertamenti, infine, i carabinieri hanno verificato che la Fiat Punto, a bordo della quale viaggiava il marocchino, era stata rubata a Bergamo il 4 agosto scorso ai danni di una donna 51enne, italiana, del luogo. Il marocchino si trova ora nel carcere bergamasco.Infine a Pontirolo Nuovo i militari hanno arrestato un cittadino palestinese, di 30 anni, sprovvisto dei documenti: non aveva ottemperato al decreto di espulsione emesso nei suoi confronti dal Questore di Varese, il 7 novembre 2005.(14/08/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags