Cavalleri, nuova intimidazione Una cartuccia di fucile in Calabria

Cavalleri, nuova intimidazione
Una cartuccia di fucile in Calabria

Lo scorso 12 ottobre l’incendio doloso a 5 mezzi, nei giorni scorsi una cartuccia di fucile esplosa rinvenuta sotto il tergicristallo dell’auto del direttore di cantiere

Continuano le intimidazioni ai danni della «Cavalleri» di Dalmine, impegnata nella realizzazione di un lotto della strada statale 182, denominata «Trasversale delle Serre» nel comune calabrese di Vibo Valentia. Dopo le fiamme appiccate a diversi mezzi di ditte subappaltatrici, il direttore di cantiere ha rinvenuto sotto il tergicristallo della propria vettura una cartuccia di fucile esplosa.

I danni ai mezzi della Cavalleri

I danni ai mezzi della Cavalleri

Lo si apprende in una nota inviata dal viceministro dell’Interno Filippo Bubbico all’onorevole bergamasco Antonio Misiani. Il prefetto di Vibo Valentia ha disposto l’adozione di un piano di vigilanza nei cantieri della Cavalleri. Alcune imprese, a seguito degli atti subiti, hanno però preferito defilarsi dall’ulteriore prosieguo dei lavori, pur tuttavia assicurando l’impegno di portare a conclusione l’opera nei tempi prestabiliti.

Il cantiere della Cavalleri a Vibo Valentia

Il cantiere della Cavalleri a Vibo Valentia

Gli investigatori sono convinto che la presenza della Cavalieri avrebbe «dato fastidio» ad altre imprese locali facenti capo a qualche cosca della ’ndrangheta per orientarsi quindi sul racket delle estorsioni.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 30 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA