Sabato 30 Aprile 2005

Centro di aiuto alla vita: nel 2004 assistite 386 donne, l’85% straniere

Sono 386 le donne assistite nel 2004 dal Centro di aiuto alla vita di Bergamo, in gran parte - l’85% - si tratta di donne straniere. Sempre nel 2004 il Centro ha seguito 143 neonati. Sono alcuni dati nel bilancio 2004 del Centro di aiuto alla vita, tracciato dalla presidente Anna Rava Daini durante l’assemblea annuale. Archiviato il passato, il Centro di aiuto alla vita guarda al futuro, per il quale ha due «sogni nel cassetto»: realizzare una casa di accoglienza per le ragazze madri e distribuire alle donne che si recano ai Riuniti per un’interruzione di gravidanza gli opuscoli che illustrano l’attività e l’aiuto che piò offrire il Cav alle ragazze madri. Quest’anno, intanto, il Cav ha già avviato un nuovo nido-famiglia con 7 bambini, in via Ghislanzoni - si aggiunge a quello già esistente, con altri 7 bambini - e ha ampliato la propria sede in via Conventino.

(30/04/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags