Mercoledì 12 Marzo 2008

Certificazione ambientale per l’aerporto

All’aeroporto di Bergamo Orio al Serio si è svolto l’iter ispettivo condotto dall’Ente certificatore TUV, al termine del quale Sacbo ha ottenuto la certificazione ambientale sulla base della normativa ISO 14001. Un attestato di conformità che completa un percorso di costante attenzione all’ambiente e al territorio finalizzato a garantire la compatibilità delle attività aeronautiche nel quadro del piano di sviluppo dello scalo bergamasco. Il rilascio della certificazione ambientale è avvenuto a seguito dell’analisi delle varie tipologie di impatto in condizioni di esercizio, ovvero le attività, i processi e servizi aeroportuali che sono stati oggetto di verifica e comparazione.

Nello specifico sono risultati certificati tutti gli aspetti ambientali e in dettaglio i seguenti campi: inquinamento acustico, emissioni nell’atmosfera, ciclo dell’acqua, gestione dei rifiuti, uso delle materie prime e delle risorse naturali (mediante contenimenti dei consumi energetici e idrici), aspetti naturalistici ed ecologici, radioprotezione ed emissioni elettromagnetiche, inquinamento luminoso. Il processo di certificazione ha avuto inizio nel mese di settembre 2007 e ha richiesto procedure di gestione e controllo atte a riscontrare livelli di performance che, ai fini del rilascio dell’attestato, devono risultare superiori a quelli minimi previsti dalle normative vigenti in un’ottica di continuo miglioramento.

La certificazione ambientale pone l’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio, uno dei cinque scali italiani che ne sono in possesso, al livello degli aeroporti più avanzati in campo europeo ed internazionale sul piano dei servizi, operativo ed infrastrutturale. L’attestato di certificazione ambientale ISO 14001 è stato consegnato ufficialmente al presidente di Sacbo, Ilario Testa, dal direttore della sede milanese di TUV Italia, Andrea Coscia.(12/03/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata