Domenica 29 Ottobre 2006

Col parapendio sullo Scanapà
Due appassionati infortunati

Due infortuni col parapendio: sono accaduti a circa un’ora di distanza l’uno dall’altro, a due appassionati di volo a vela, residenti fuori dalla provincia di Bergamo, che si erano lanciati dalla cima del monte Scanapà, a Castione della Presolana, a 1700 metri d’altezza. Forse per un problema tecnico o una semplice distrazione, durante il decollo di entrambi qualcosa è andato storto: la partenza è fallita e i due appassionati sono rimasti feriti. Entrambi sono stati soccorsi con l’elicottero.Il primo infortunio è avvenuto intorno alle 12.45: ad essere soccorso dall’eliambulanza è stato un uomo di 60 anni che nel tentativo di decollo è inciampato in una buca, provocandosi un trauma alla caviglia. È stato portato al pronto soccorso dell’ospedale San Biagio, curato e dimesso.Il secondo infortunio alle 14: l’elisoccorso è tornato sullo Scanapà per soccorrere un cinquantenne, caduto anch’egli durante la fase di decollo, dopo aver perso il controllo del suo parapendio. In questo caso si è reso necessario il ricovero presso gli Ospedali Riuniti di Bergamo. Nella caduta l’uomo ha riportato un trauma facciale e qualche contusione alla schiena. Le sue condizioni, comunque, non sarebbero gravi.(29/10/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata