Lunedì 31 Maggio 2004

Colpo da 35 mila euro a Carvico A Cividino rapinata la banca BiPop

Carvico

Minacciando con un taglierino impiegati e clienti - dopo averli rinchiusi in una stanza - hanno costretto il direttore della banca ad aprire la cassaforte. È accaduto questa mattina alle 9 a Carvico, alla Cassa rurale di Treviglio e Gera d’Adda: il bottino dei due complici è di 35 mila euro.

I rapinatori si sono infatti impossessati non solo dei contanti, ma anche dei titoli al portatore che erano rinchiusi nella cassetta blindata. I due sono entrati negli uffici di via don Pedrinelli a volto scoperto: il primo ha estratto un taglierino e costretto clienti e impiegati a seguirlo in una stanza, mentre l’altro ha guidato il direttore alla cassaforte.

In pochi minuti era tutto finito e i banditi sono scappati: sono stati visti allontanarsi su di un’auto bianca dove probabilmente c’era un complice. L’intero colpo è stato ripreso dalle telecamere della banca e il filmato è ora all’esame dei carabinieri, intervenuti con i militari della stazione di Calusco.

Cividino

Si sono finti clienti e sono entrati in banca senza destare sospetti a pochi minuti uno dall’altro. Poi però hanno estratto due taglierini e hanno «circondato» le casse, costringendo gli impiegati a consegnare i contanti. È accaduto nel pomeriggio, intorno alle 15,30, alla banca BiPop di Cividino, in via Curotti.

I complici, vestiti in modo sportivo e con un cappellino che nascondeva parte del viso, hanno agito molto rapidamente: senza preoccuparsi dei due clienti che erano negli uffici hanno razziato circa 6-7 mila euro. I tre impiegati alle casse non hanno reagito e tutto si è concluso in poche decine di secondi, mentre gli altri tre impiegati - che erano negli uffici - non si sono accorti di nulla.

I carabinieri di Grumello stanno ora cercando la Y10 con la quale i rapinatori sono fuggiti verso Palazzolo: i complici, secondo le descrizioni fornite, avevano fra i 30 e i 40 anni.

(31/05/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags