Lunedì 29 Maggio 2006

Colzate, prosciolto l’ex sindaco Lanfranchi

Valentina Lanfranchi, ex sindaco di Colzate, è stata prosciolta dall’accusa di omicidio colposo plurimo dal giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Bergamo, Vito Di Vita. La decisione è giunta dopo un’ora di camera di consiglio. Il giudice ha respinto la richiesta della Procura per il rinvio a giudizio dell’ex primo cittadino, nell’ambito dell’inchiesta sulla tragedia che, 4 anni fa, costò la vita a Roberto Bonfanti, 39 anni, e ai suoi due figli, Fabio e Andrea, di 10 e 6 anni, schiacciati da un masso di 15 tonnellate, staccatosi dalla montagna mentre, a bordo della loro auto, stavano percorrendo la strada che porta ai Piani di Recco per tornare a casa. Per l’accusa l’ex sindaco non aveva fatto quanto necessario per ovviare al rischio di caduta massi. Anche per questo, la famiglia delle vittime aveva deciso di costituirsi parte civile. La difesa aveva sostenuto che il distacco del masso non era in alcun modo prevedibile e che, quindi, a carico dell’ex sindaco, non poteva sussistere alcuna responsabilità per l’accaduto. (29/05/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata