Comunità montane, contributi regionali per lo sviluppo delle attività commerciali

Comunità montane, contributi regionali per lo sviluppo delle attività commerciali

Via ai programmi di sviluppo per le Comunità montane. L’assessore al Commercio, Fiere e Mercati, Franco Nicoli Cristiani, ha infatti sottoscritto con i presidenti e delegati di 19 Comunità Montane le convenzioni per attivare i programmi legati alle attività commerciali. La cifra complessiva a disposizione è 4.905.000 euro (3.270.000, pari a due terzi, stanziati da Regione Lombardia e il resto a carico delle Comunità Montane). Nella Bergamasca finanziamenti per un milione e 62 mila euro.In particolare, i finanziamenti sono così suddivisi: 102.000 euro per la comunità montana Monte Bronzone e Basso Sebino (68.000 quota regionale, 34.000 cofinanziamento della comunità montana), 60.000 euro (40.000, 20.000) per la Val di Scalve, 450.000 euro (300.000, 150.000)) per la Valle Brembana e 450.000 euro (300.000, 150.000) per la Valle Seriana Superiore.Grazie a questi fondi le singole Comunità montane potranno attivare bandi locali rivolti alle micro, piccole e medie imprese commerciali con l’obiettivo di sostenere e sviluppare la rete commerciale nel territorio montano.Le Comunità Montane che hanno aderito all’iniziativa di Regione Lombardia hanno presentato piani di intervento in gran parte orientati a garantire il servizio di prossimità, la funzione sociale del commercio e la difesa dei piccoli esercizi nelle aree più svantaggiate del territorio regionale. Nei programmi sono presenti anche le esigenze di ammodernamento e riqualificazione delle strutture, il sostegno a progetti innovativi, di multiservizio e di punti vendita integrati, la valorizzazione e commercializzazione dei prodotti tipici locali.Si stima che con la realizzazione di queste opere, Regione Lombardia potenzierà e riqualificherà i servizi commerciali sul 66% del territorio montano, dove vivono oltre 700 mila cittadini.(02/11/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA