Martedì 23 Settembre 2008

Connazionali ridotti in schiavitù
Indiano arrestato a Bergamo

Era ricercato da tempo ed è stato arrestato a Bergamo quando si è presentato in questura per rinnovare il permesso di soggiorno. Sono infatti stati gli agenti dell’ufficio immigrazione ad aver notato che su di lui pendeva un mandato di cattura internazionale per traffico di esseri umani. L’operaio indiano di 31 anni, Sukhwinder Singh, in Italia dal 2000 e residente a Fara Olivana, è stato quindi arrestato.  L’uomo aveva chiesto il rinnovo dei documenti, ma dal sistema internazionale di cooperazione della polizia è risultato che su di lui pendeva una condanna di otto anni di reclusione inflittagli da un tribunale del Belgio nel marzo scorso. Tra il 2002 e il 2004, l’immigrato avrebbe reclutato, trasportato illegalmente e poi costretto in schiavitù alcuni suoi connazionali. (23/11/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata