Martedì 23 Marzo 2004

Contributo di 570 mila euro degli Industriali per ristrutturare e ampliare l’Istituto Paleocapa

Alcuni industriali bergamaschi associati all’Unione Industriali, e particolarmente sensibili alla formazione dei futuri lavoratori, hanno deciso di dare una mano all’Istituto Tecnico «Paleocapa» - Esperia, con un contributo di 570 mila euro, consegnato dal presidente Andrea Moltrasio al presidente della Provincia (ente che ha in carico la struttura scolastica), Valerio Bettoni. La cifra, come ha sottolineato Moltrasio, è stata raccolta dall’Unione grazie all’impegno di 180 imprenditori. Una dimostrazione concreta di un legame sempre più stretto tra mondo del lavoro e mondo della scuola.

Il finanziamento offerto dagli Industriali finirà nel calderone delle spese che la Provincia di appresta ad affrontare per rimodernare l’Esperia: una cifra non indifferente, stimata in 27 miliardi di vecchie lire. L’obiettivo è quello di realizzare un nuovo centro polifunzionale con aule, laboratori e un auditorium da 300 posti. Sbloccato il problema della concessione della licenza edilizia può adesso partire la gara d’appalto dei lavori, per poi aprire il cantiere per la realizzazione del primo lotto entro maggio-giugno.

È prevista anche la costruzione di un museo tecnico destinato ad ospitare strumenti e macchinari d’epoca della vecchia fabbrica Esperia e di altre aziende bergamasche. Per far posto alle nuove strutture verrà demolito un fabbricato alle spalle dei capannoni Sced e la successiva costruzione di tre palazzine distinte per una superficie complessiva di 7500 metri quadrati.

L’Istituto Paleocapa, che comprende la specializzazione di elettrotecnica, elettronica informatica, meccanica, industria tessile ed industria tintoria, è di grande e consolidata tradizione e rappresenta da sempre un punto di riferimento fondamentale per la preparazione del futuro personale tecnico delle aziende del territorio. Gli interventi previsti dal progetto della Provincia si sono resi indispensabili per far fronte al degrado degli edifici dell’Istituto ma anche per sostenere i progetti formativi necessari al salto di qualità chiesto dalla riforma Moratti.

Una targa, affissa all’Istituto Paleocapa, testimonierà l’impegno concreto delle singole aziende dell’Unione Industriali che hanno aderito all’iniziativa.

(23/03/2004)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags