Venerdì 27 Marzo 2009

Controlli contro la clandestinità
Arresti e multe in centro

Due arresti, sei espulsioni di immigrati, 300 articoli di merce contraffatta sequestrati e multe per 44 mila euro. È il risultato dei controlli compiuti nel pomeriggio di giovedì 26 marzo nelle vie del centro dalla polizia e dai vigili di Bergamo nell'ambito di un'operazione antispaccio e aniclandestinità. In zona stazione e dintorni le due persone arrestate: la prima è un senegalese risultato privo di permesso di soggiorno e già raggiunto dall'ordine del questore di lasciare il Paese; la seconda è un tunisino di vent'anni, accusato di resistenza a pubblico ufficiale. Il nordafricano è stato fermato in via Quarenghi dalla polizia locale: alla vista degli agenti era fuggito rifugiandosi nel cortile di una casa e, una volta raggiunto, era venuto alle mani con i vigili. Ne ha ferito uno procurandogli lesioni guaribili in cinque giorni. I controlli nell'area hanno toccato anche piazzale Marconi, la stazione autolinee, piazzale degli Alpini e via Pascoli.

Le forze dell'ordine hanno anche identificato diversi vu cumprà, sei dei quali clandestini e avviati all'espulsione: si tratta di senegalesi, tunisini e boliviani. Tra la merce sequestrata a loro e ad altri venditori irregolari, polizia e vigili hanno raccolto trecento pezzi di pelletteria spacciata per roba di marca e invece era falsificata (portafogli, borse, cinture). I sei e altri cinque extracomunitari (un senegalese in via XX Settembre, due in via Pascoli, uno in via Papa Giovanni XXIII e uno in via Clara Maffei), anch'essi trovati con merce contraffatta, sono stati multati di quattromila euro ciascuno.

a.benigni

© riproduzione riservata