Martedì 22 Giugno 2004

Costa Volpino: capannoni, case alberghi e scuole nell’area ex Ols

Costa Volpino cambierà volto nei prossimi cinque anni: è quanto prevede il programma di trasformazione urbana approvato lunedì dal consiglio comunale. Servirà un investimento di 100 milioni di euro per bonificare e riqualificare l’area di ben 213 mila metri quadrati dell’ex ferriera Ols (nella fotografia).

Condiviso dalle provincie di Bergamo e Brescia, dal Bim (Bacino imbrifero montano) di Valle Camonica e dell’Oglio e dal Comune di Pisogne il programma coinvolge anche le aree vicine e gli spazi che attualmente ospitano alcuni vecchi edifici scolastici. È prevista la realizzazione di costruzioni destinate a nuove funzioni produttive (capannoni, stabilimenti e officine), terziarie (negozi, uffici, alberghi e ristoranti), residenziali (condomini e villette) e di valenza sociale (scuole, giardini pubblici, impianti sportivi e un centro universitario).

La costituzione della Stu (Società di trasformazione urbana), chiamata Fabrica, varata dal comune di Costa Volpino prevede la partecipazione anche di privati: i proprietari delle aree, imprese, istituti finanziari e di credito. La Fabrica disporrà di un capitale sociale di cinque milioni di euro e Costa Volpino verserà il suo 32% mediante il conferimento di beni immobili per un valore pari ad un milione e 600 mila euro.

(22/06/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags