Venerdì 30 Luglio 2004

Dal 1° agosto su «L’Eco» torna il romanzo a puntate

Dal 1° al 31 agosto «L’Eco di Bergamo» pubblica a puntate - 31 in tutto - il romanzo inedito dello scrittore Andrea Vitali (nella foto a lato) «Quattro sberle benedette». Torna quindi, sulle pagine del giornale, una lettura che era tradizione più di un secolo fa, l’antico feuilleton, o romanzo d’appendice: un’idea nata in Francia nel 1836 con l’obiettivo di offrire al lettore ogni giorno un racconto scritto da autori, molti dei quali poi sono diventati famosi. Ora tocca ad Andrea Vitali - bellanese, tra i vincitori del premio Grinzane Cavour - rispolverare una consuetudine che è con il tempo diventata quasi un genere letterario. «Quattro sberle benedette» è un romanzo che Vitali aveva già in mente, nelle linee generali della trama, e che ha scritto caricandosi di lavoro, in sette giorni e sette notti senza sosta, appena ha ricevuto la commissione.

Ambientato nel 1929, racconta di un sacerdote il cui comportamento viene equivocato: per riscattarsi usa le armi di cui dispone.

(30/07/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags