Dall’Iraq alla Germania? Quattromila euro Bloccato sull’autostrada un altro scafista

Dall’Iraq alla Germania? Quattromila euro
Bloccato sull’autostrada un altro scafista

Hanno pagato la bellezza di 4 mila euro a testa per essere «accompagnati» dall’Iraq fino alla Germania, e qualcuno fino ai Paesi del Nord Europa.

La polizia stradale ha bloccato un altro «scafista» sull’A4. Trasportata sette iracheni: un viaggio oltre i confini della legalità ma, per certi versi, «all inclusive» come quelli organizzati dalle agenzie di viaggio e messo in piedi da un’organizzazione criminale che avrebbe sede a Milano e che la polizia sta cercando ora di stanare.

Venerdì sera a finire in manette è stato l’uomo al volante della capiente Alambra (vettura che può trasportare in tutto 8 persone) fermata nel tratto di A4 tra Dalmine e Bergamo, vale a dire un cittadino tedesco nativo dell’Iraq, di 38 anni.

Controlli della polstrada lungo l’A4

Controlli della polstrada lungo l’A4

Ai poliziotti non ha saputo dire una parola in italiano, perché pare parli soltanto tedesco. Ora è in carcere in via Gleno dove, grazie a un interprete, potrà rispondere davanti al gip dell’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

La vettura era stata noleggiata giusto per due giorni, il tempo di raggiungere, da Milano, probabilmente Berlino.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 26 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA