Venerdì 03 Febbraio 2006

Dalmine: travolge pensionato in bici e fugge«Pirata» rintracciato e fermato dai carabinieri

È durata lo spazio di poche ore la latitanza di un automobilista pirata, fuggito dopo aver investito un pensionato in bicicletta. I carabinieri di Dalmine, prima hanno ritrovato l’auto abbandonata, poi sono risaliti al proprietario, un giovane extracomunitario, fermato ad Alzano Lombardo.L’incidente di cui si è reso responsabile è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, verso le 13.30. L’immigrato, al volante di una Chrysler Cross Fighter decappottabile, di sua proprietà, era stato visto procedere a zig-zag in via Bastone, nei pressi del cimitero di Dalmine, da alcuni muratori. Ma la circostanza è stata poi confermata dalla registrazione delle telecamere installate dal Comune nella zona. Impegnato com’era nella stupida «gimkana», l’immigrato non si è avveduto di un pensionato, 65 anni, che procedeva in bicicletta davanti a lui, e l’ha travolto. L’anziano ciclista è finito sul parabrezza della decappottabile e poi sull’asfalto. L’investitore, invece di fermarsi e prestare soccorso, si è allontanato a tutto gas. L’auto è stata segnalata poco tempo dopo: era stata abbandonata in un’area di servizio a Colognola, e l’automobilista si era allontanato a piedi. I carabinieri di Dalmine hanno atteso invano che tornasse a prendere l’auto. Nel frattempo sono stati avviati gli accertamenti tramite il numero di targa, che hanno portato i militari ad individuare il proprietario della Chrysler: aveva raggiunto Alzano Lombardo, dove è stato fermato. Il pensionato, era stato nel frattempo soccorso e trasportato agli Ospedali Riuniti: le sue condizioni sono serie, ma non sarebbe in pericolo di vita.(03/02/2006)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags