Lunedì 22 Settembre 2008

Delitto di Vertova, spuntano 2 nuovi indagati Ndiogou non risponde al Pm Pugliese

Spuntano due nuovi indagati nell’inchiesta per l’omicidio di Maria Grazia Pezzoli, uccisa il 24 luglio scorso a Vertova. Si tratta di un cittadino italiano e di un senegalese, le cui identità non sono state al momento ancora rese note dagli inquirenti. Ancora un colpo di scena dunque nelle indagini per l’efferato delitto. Questa mattina intanto , Alì Ndiogou, il quarantenne senegalese che si trova nel carcere di via Gleno a Bergamo perché accusato dell’omicidio di Maria Grazia Pezzoli, di frointe a pubblico ministero Carmen Pugliese si è avvalso della facoltà di non rispondere.Era la prima volta che il presunto autore del delitto - che sim è sempre proclamato innocente - compariva davanti al pm. In precedenza era stato ascoltato dal gip.I risultati delle autopsieRoncalli: «Volevo già ucciderla due mesi fa»Ascolta il commento di Emilio FedeLa cronaca del doppio omicidio«L’aveva aggredita già 24 ore prima»(22/09/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata