Diffondevano illegalmente giornali on line Colpo alla pirateria sul Web: chiusi 50 siti

Diffondevano illegalmente giornali on line
Colpo alla pirateria sul Web: chiusi 50 siti

Mettevano a disposizione gratuitamente e integralmente un vastissimo e aggiornato catalogo digitale di quotidiani e periodici nazionali ed esteri.

Maxi operazione del Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria, nell’ambito di una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma. La Guardia di Finanza sta eseguendo il sequestro preventivo di 50 domini web. Il sequestro, attuato con l’oscuramento dei siti riguarda, in pratica riguarda l’illecita fruizione di tutte le principali testate nazionali e internazionali, tra le quali quotidiani, ma anche settimanali e mensili di moda.

L’operazione, denominata «Odissea 2», rappresenta l’epilogo di una complessa attività investigativa condotta dal Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria.Nel corso delle indagini è stato possibile individuare molteplici siti/domini che, utilizzando appositi servizi telematici in grado di assicurare l’anonimato, consentivano di risultare apparentemente ubicati fuori dal territorio nazionale. Il profitto era costituito dagli utili derivanti dalla sottoscrizione di abbonamenti presso i «cloud»,affinché ogni utente potesse fruire illegalmente delle opere multimediali tutelate. La messa a disposizione del pubblico su reti telematiche di tale materiale, protetto dal diritto d’autore, è punita dall’art. 171 della legge 633/1941. I domini oggetto del sequestro hanno consentito la fruizione illegale del materiale a milioni di utenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA