Sabato 25 Febbraio 2006

Divieti di sosta: un giro di vite

Targhe alterne confermate al mercoledì e giovedì, fino al 9 marzo. Più controlli contro i divieti di sosta in tutta Bergamo. Intensificazione delle chiusure domenicali della città il prossimo autunno-inverno. Sono i tre punti chiave dell’intervento del sindaco di Bergamo, Roberto Bruni, intervenuto all’assemblea dell’Aribi - Associazione per il rilancio della bicicletta - che si è tenuta nella sede della Regione Lombardia di via XX Settembre.Le chiusure domenicali andranno ad aggiungersi a quelle decise dalla Regione Lombardia, che fino a quest’anno ha optato per il blocco del traffico una domenica ogni mese. Le targhe alterne, il mercoledì e giovedì, resteranno ancora per due settimane,come era stato previsto sin dall’inizio, a prescindere dalla situazione meteorologica: qualche effetto, secondo Bruni, si vede perché il traffico in città diminuisce del 15-20 per cento, con benefiche conseguenze sia per la mobilità che per l’inquinamento atmosferico. Sui divieti di sosta Bruni ha precisato che è stato dato alla polizia locale l’imput di essere rigida nel far rispettare le regole, altrimenti la città diventa una giungla. Per quanto riguarda i temi legati all’uso della bicicletta, è stata confermata la costituzione di un «Ufficio ciclabilità e mobilità innovativa». Si sta anche completando la mappatura di tutti i percorsi ciclabili. È anche allo studio la realizzazione di una ciclostazione, un locale per la custodia delle biciclette all’interno della stazione ferroviaria. (25/02/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags