Dopo il blackout tre nuove centrali in Lombardia

Dopo il blackout tre nuove centrali in Lombardia

In Lombardia saranno costruite tre nuove centrali termoelettriche, per una potenza pari a 1.200 Mw complessivi. Lo hanno dichiarato il presidente della Regione Roberto Formigoni e l’assessore alle Risorse idriche e Servizi di pubblica utilità, Maurizio Bernardo, dopo il blackout che nella notte tra sabato e domenica ha lasciato al buio l’Italia. Le nuove centrali, in attuazione al piano energetico regionale varato in primavera, saranno in grado di rendere la Lombardia energeticamente autonoma (cioè di ridurre le importazioni) entro il 2010. Oltre a queste, altri tre nuovi impianti (per una potenza complessiva di 2.400 Mw) sono in corso di realizzazione a San Nazzaro dei Burgundi, Mantova e Voghera. Si tratta di centrali termoelettriche già autorizzate prima dell’entrata in vigore del piano energetico regionale.

(29/09/03)

© RIPRODUZIONE RISERVATA