Mercoledì 13 Agosto 2008

Droga nell’abitazione
In carcere due bergamasche

Due donne bergamasche sono finite in carcere a Brescia dopo che i militari dell’Arma hanno trovato nell’abitazione in cui vivono 22 piantine di canapa indiana. Gli arrestati somno scattati nell’ambito delle indagini per la morte di Angela Moscato, 33 anni, bresciana, deceduta per malore il 2 agosto scorso durante un festival di musica reggae svoltasi a Banari, in provincia di Sassari, in Sardegna, dove la giovane si trovava in vacanza. In carcere sono finiti anche due uomini.I due uomini e le due donne sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Per uno degli arrestati, L.P., di 32 anni, noto nella zona perchè dj nell’emittente dell’area antagonista Radio Onda d’Urto, potrebbe profilarsi secondo gli investigatori l’ipotesi di reato di «morte come conseguenza di un altro delitto». Il giovane era convivente di Angela Moscato, ed era in campeggio con lei in una tenda montata in un’area allestita a Banari per il Sardinia Reggae Festival.La donna era allergica alle graminacee e soffriva di asma e di diverse intolleranze alimentari. Nella sua tenda, dopo che fu colta da malore e trasferita in ospedale a Sassari dove sarebbe morta all’alba del 2 agosto, i carabinieri trovarono infatti farmaci antiallergici, e nessuna traccia di stupefacenti. Ma la morte della Moscato ha indotto i carabinieri di Chiari a indagare sulle sue conoscenze.La giovane donna era stata male in tarda serata (prima del concerto serale aveva cenato regolarmente con una pizza e un paio di birre), e il suo ricovero attorno alle quattro del mattino si era reso necessario per l’aggravarsi delle sue condizioni. La donna, a quanto riferito, non aveva con sè il cortisone, dimenticato in tenda, quando si è sentita male.Considerando quanto accaduto in Sardegna e in collegamento con i colleghi sardi che conducono le indagini sulla morte di Angela Moscato, i militari bresciani hanno deciso di indagare su L.P., che viveva con la Moscato. Nella casa sono state trovate 22 piante di canapa indiana, due locali serra perfettamente attrezzati e climatizzati, centinaia di semi, 150 grammi di marijuana essiccata e un centinaio di vasi con piante recise.I due uomini sono stati portati a Canton Mombello in attesa della convalida del fermo. Le due donne, entrambe bergamasche, sono nel carcere femminile di Verziano. In mattinata alcuni amici degli arrestati, esponenti del centro sociale Magazzino 47, hanno tenuto un sit-in di protesta all’esterno delle carceri bresciane.(13/08/2008)

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags