Martedì 19 Ottobre 2004

È di Laura Barcella il corpo ripescato a Sud di Gorgona

Il cadavere ripescato in mare 6 miglia a sud ovest dell’isola di Gorgona è certamente di Laura Barcella, la ragazza di 22 anni di Seriate. Il riconoscimento è avvenuto all’obitorio dopo aver scoperto sul corpo della giovane due tatuaggi: si tratta di una stellina sull’avambraccio e di una piccola rana tatuata sulla caviglia. I genitori della ragazza decideranno oggi se raggiungere Livorno per il riconoscimento formale: ormai purtroppo non vi sono più dubbi.

L’esame del corpo da parte del medico legale, Luigi Papi ha confermato che non state trovate ferite particolari, né alcun segno di violenza: si presume che la morte sia sopraggiunta per annegamento, tesi che dovrà essere confermata dall’autopsia in programma sempre oggi.

Laura Barcella, scomparsa il 9 ottobre al largo dell’isola di Capraia quando con due amici stava tentando di raggiungere la Corsica a bordo di un gommone. Il cadavere è stato ripescato da una motovedetta della Capitaneria di porto dopo la segnalazione giunta da un’imbarcazione da diporto in transito da Capraia a Gorgona e diretta a Viareggio. La motovedetta, grazie al mare calmo e alla giornata di sole, lo ha recuperato per trasportarlo a terra.

Il corpo è in avanzato stato di decomposizione, ed è stato trasferito all’obitorio dei cimitero comunale dei Lupi: aveva indosso lo slip di un costume scuro a fiori e un braccialetto con un orsacchiotto. Proprio il braccialetto - secondo un’amica di Laura - è un’altra conferma del fatto che si tratti proprio della giovane di Seriate.

Dopo l’avvistamento un elicottero dei vigili del fuoco ha sorvolato lo spazio di mare, senza trovare nulla. Oggi un elicottero della Guardia costiera effettuerà una ricerca mirata per cercare anche i corpi di Tommaso Borromei, 32 anni, e Giovanni Strano, 20 anni di Capraia, che erano con lei sul gommone. Laura Barcella, 22 anni di Seriate, era sparita con i due giovani: le ultime notizie risalivano a sabato 9 ottobre, quando i tre erano al largo dell’isoletta toscana, diretti in Corsica a bordo del gommone.

L’imbarcazione era ricomparsa sabato scorso al largo del porto di Livorno, ma senza i tre giovani e privo della timoneria: probabilmente è lo stesso avvistato alle 18 del 9 ottobre sei miglia a nordest di Capraia da un velista. Proprio nella direzione della Gorgona, che si trova all’incirca al’altezza di Livorno, ma più distante da Capraia della Corsica. Il mare quel 9 ottobre era mosso: nei giorni successivi erano spirati venti di scirocco e di libeccio, compatibili con la direzione presa dal gommone.

(23/10/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags