Martedì 07 Dicembre 2004

È morto l’operaio investito a Stezzano

È morto nella notte Mario Ferrari, l’operaio di 51 anni residente a Comun Nuovo che ieri mattina è stato travolto da un’auto mentre stava attraversando la strada, a Stezzano. L’uomo aveva parcheggiato il camioncino sul quale viaggiava assieme al fratello, quando è stato investito da una Volkswagen bianca che proveniva da Bergamo. Immediati i soccorsi, l’operaio era stato ricoverato in prognosi riservata agli Ospedali Riuniti di Bergamo.

L’incidente è accaduto ieri mattina a Stezzano, attorno alle 7.30, nella centrale via Zanchi, vicino alla caserma dei carabinieri. Secondo il racconto dei testimoni l’uomo si era fermato, come tutte le mattine, al panificio di via Zanchi per comprare qualcosa da mangiare. All’improvviso l’auto l’ha urtato: è stato sbalzato sulla corsia opposta, in prossimità del ristorante «Albi», in stato di incoscienza e sanguinante. Subito alcuni passanti hanno chiamato il 118. Poco dopo è arrivata sul posto un’ambulanza: nel frattempo alcuni abitanti della zona hanno portato delle coperte al ferito.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Stezzano: secondo i primi accertamenti, la Volkswagen che ha investito l’operaio pare procedesse a velocità moderata per la vicinanza di un semaforo e del traffico intenso che percorre quella strada la mattina presto.

(07/12/2004)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags