Venerdì 17 Aprile 2009

Elementari, pochi tagli: nessun
licenziamento in Bergamasca

La scuola elementare bergamasca perde 41 posti in organico di diritto, pari a una diminuzione dello 0,99%. L'Ufficio scolastico regionale infatti assegna alla nostra provincia 3.865 posti «necessari per l'offerta formativa», 192 posti di lingua straniera e 26 posti per l'educazione degli adulti per un totale di 4.083 posti in organico contro i 4.124 dell'anno scolastico in corso.

In Lombardia i tagli sulla primaria sono di 696 posti (36.049 contro gli attuali 36.745). Chi perde più posti è Como (quasi il 6%) e Varese (il 2,86%). In termini assoluti perdono di più Milano (297 posti, meno 1,95%) e Como (129 posti).

Nei prossimi giorni i dirigenti scolastici bergamaschi sapranno se le loro richieste di organico saranno esaudite, considerato che nelle primarie ci saranno 250 pensionamenti. Spetta infatti all'Ufficio scolastico provinciale governare la distribuzione dei posti sulla base di un accordo di base che mira a garantire la continuazione del tempo pieno a 40 ore storico e a dare a tutti gli istituti l'organico necessario e coprire le 30 ore e il tempo mensa per tutte le classi, comprese le prime.

Un messaggio tranquillizzante nei confronti dei docenti («nessuno perderà il posto di lavoro») e alle famiglie («le richieste delle famiglie saranno rispettate») viene dal responsabile dell'Usp Luigi Roffia.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 17 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags