Lunedì 11 Settembre 2006

Escursionista di San Pellegrino trovato morto sul sentiero dei Laghi Gemelli

È stato probabilmente un malore a uccidere un 49enne di San Pellegrino, sul sentiero che da Carona porta ai Laghi Gemelli. L’uomo è stato trovato sul bordo del sentiero, coperto da un telo, da un escursionista milanese che stava salendo verso i Laghi. L’escursionista ha notato il corpo raggomitolato e si è avvicinato, per verificare cosa fosse successo. Resosi conto della situazione, ha immediatamente dato l’allarme col cellulare al 118.Il ritrovamento è avvenuto questa mattina intorno alle 10, mentre il decesso dovrebbe essere avvenuto diverse ore prima, durante la notte. L’uomo era partito sabato da San Pellegrino, come faceva abitualmente per passare il fine settimana in montagna. Probabilmente si trovava sulla strada del ritorno quando si è sentito male. Questa mattina avrebbe dovuto presentarsi al lavoro, allo stabilimento della San Pellegrino.Quando è scattato l’allarme si è messo in moto l’elicottero del 118, che ha recuperato la salma con un verricello. Sul posto, insieme ai soccorritori, i carabinieri di Branzi.(11/09/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata