Expo, aspettando i visitatori la cartina del sito è già pronta

Expo, aspettando i visitatori
la cartina del sito è già pronta

Dai padiglioni istituzionali ai punti ristoro: prevista anche in versione app da scaricare sugli smartphone

É pronta la cartina di Expo che i visitatori potranno usare (oltre ai video wall e alle app da scaricare sullo smartphone) per orientarsi nel sito fra padiglioni dei Paesi partecipanti, cluster tematici, spazio dedicato all’Italia, edifici dei partecipanti «corporate» (cioè le imprese), partecipanti non ufficiali e scegliere fra 60 punti ristoro.

Ecco la cartina dell’Expo

Ecco la cartina dell’Expo

Un’offerta che, secondo il commissario unico Giuseppe Sala, richiederà più di un giorno di visita. I padiglioni di ogni Paese, oltre a un’area espositiva, avranno un punto vendita e uno o più ristoranti. Ma a questa offerta si unisce una miriade di altri punti ristoro: da quelli del caffè di Illy, Lavazza e Chicco Tosto, a quelli dedicati al cibo light (ad esempio la gluten freee fest adatta ai celiaci), ai fast food (con un’area dedicata ai food truck americani), alla cucina gourmet (da Cracco ad Identità Golose) senza contare i punti di Eataly, McDonald’s, gli immancabili pizza, gelato e cioccolato, in tutto sessanta voci nella legenda che la mappa – anticipata dal sito della trasmissione Caterpillar Rai Radio 2 – riporta


© RIPRODUZIONE RISERVATA